blog.punkabbestia.com
[ start | index | login or register ]
start > canapa > 3-16_Parassiti e nemici della canapa
PARASSITI E NEMICI DELLA CANAPA

Premesso che il nemico più pericoloso per la canapa è l'uomo, che con ilproibizionismo contro questa pianta é quasi riuscito ad eliminarla dal mondo (ed é riuscito a perdere, forse per sempre, alcune delle varietà più preziose), e che quando non la considera con ostilità spesso la vede con cupidigia, vediamo quali possono essere le cause di attacchi esterni contro le nostre piante.
Anche se la canapa viene spesso (e a ragione) considerata un diserbante ed un insetticida naturale, in particolari condizioni (soprattutto con varietà non ancora adattatesi all'ambiente di crescita, come può essere il caso di sementi importate) si possono avere dei problemi causati da parassiti come insetti, muffe o funghi.
In caso di coltivazione all' aperto la difesa migliore da ogni tipo di parassita è la scelta di varietà ben adattate all' ambiente, che difficilmente avranno gravi problemi di infestazione. Importante sarà anche lo stato di salute delle piante: una pianta vigorosa sarà molto più resistente ad attacchi esterni di una con una crescita stentata.
Una buona tecnica colturale contro gli insetti è quella di consociare alla canapa piante come l'aglio, che tengono lontano la maggior parte degli insetti nocivi.
In caso di attacchi di afidi, ragnetti o metcalfa, oltre alla rimozione manuale o con una spugna, si può usare un' insetticida naturale come il piretro, oppure preparare infusi e macerati diversi di tabacco, ortiche, spezie e aromi vari, tutti perfettamente organici, e poi spruzzarli sulle piante (solo se in fase vegetativa). Una spugna imbevuta di alcool potrà servire ad eliminare la maggior parte degli insetti, ma non dimenticate poi di lavare abbondantemente il fogliame delle piante così trattate.
Si possono anche utilizzare predatori naturali degli insetti nocivi, ma all'esterno questi ultimi dovranno essere rimpiazzati spesso. E' da evitare assolutamente l'utilizzo di insetticidi chimici, in quanto, oltre al danno ambientale, contengono sostanze che lasciano residui pericolosi per la salute dei futuri consumatori dei prodotti trattati chimicamente.
Un problema per alcune varietà può essere un attacco di botrite (muffa bianca). Tagliare immediatamente ed allontanare dalla piantagione tutte le parti di pianta colpite da questa muffa, disinfettare gli attrezzi di lavoro ed eseguire un trattamento a base di zolfo in polvere. Evitare di irrigare con acqua fredda, eliminare tutte le foglie morte o completamente ingiallite, favorire una migliore illuminazione ed un miglior ricambio d'aria, evitare stress idrici (terreno troppo secco o troppo bagnato), evitare carenze nutrizionali, ed introdurre nel terreno di crescita soltanto materiale organico completamente decomposto sono misure di prevenzione necessarie per evitare la formazione di muffe o funghi dannosi.
Attacchi anche gravi contro le piante nelle prime settimane di vita possono provenire dagli uccelli, dalle lumache e dalle chiocciole: in poche ore possono distruggere completamente tutte le piante presenti. Per evitare un simile danno è bene trapiantare le piantine solo dopo 3-4 settimane dalla nascita.
Nel caso di roditori (topi, conigli, minilepri), che possono attaccare le piante adulte, sarà utile un pezzo di rete metallica a maglie strette che possa circondare il tronco, alto almeno 25 cm.Per allontanare animali di taglia maggiore, la miglior prevenzione è quella di recintare la piantagione. Questo spesso non é possibile. Potrà essere d' aiuto.lasciare odori umani (orina, sudore) intorno alle piante per allontanare la selvaggina. Per evitare gli attacchi più pericolosi.. quelli da parte degli esseri umani, la miglior misura di prevenzione è il silenzio.
In caso di coltivazione "Indoor". Ia prima cosa per evitare infestazioni di qualunque genere è la pulizia estrema dei locali, del terreno, dei vasi, degli attrezzi di lavoro e del coltivatore stesso. Sarà poi necessaria una buona e continua ventilazione dei localì.. Il tasso dì umidità non dovrà superare il 60%. Non introdurre animali di alcun genere nei locali di crescita.

back to canapa

Configure this box!

  1. Login in
  2. Click here: snipsnap-portlet-1
  3. Edit this box
Help
For hints about formatting text see snipsnap-help.

Logged in Users: (0)
… and a Guest.



< June 2010 > (3-16_Parassiti e ...)
SunMonTueWedThuFriSat
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Blogrolling:
>>Langreiter
>>Earl
>>henso
>>Java Blogs
>>Rickard

XHTML 1.0 validated
CSS validated
RSS 2.0 validated
RSS Feed

Powered by SnipSnap 1.0b2-uttoxeter


15px-Copyleft.svg>>punkabbestia