blog.punkabbestia.com
[ start | index | login or register ]
start > canapa > 3-4_Semina
SEMINA

La semina all'aperto per:le cv. di canapa da resina può essere fatta direttamente nel terreno o dapprima in vaso, seguita dal trapianto della giovane piantina nel terreno.
È sicuramente da preferirsi la semina in vaso per una serie di ragioni:

-risparmio di semi. I semi di canapa hanno un'alta percentuale di germinazione, ma all'aperto e in condizioni impossibili da controllare continuamente hanno una mortalità molto alta per cause diverse (siccità o piogge troppo violente, predatori, variazioni di temperatura). La piantagione in vaso, con la sua maggior facilità di controllo, assicura un alta percentuale di natalità e di attecchimento delle piantine.

-Possibilità di selezione delle migliori piante per il trapianto, eliminando quelle più deboli.

-Possibilità di anticipare la semina fino a 30-50 giorni, quindi di avere le piante molto più grandi e robuste al momento del trapianto e di evitare l'attacco di predatori come le lumache, che possono distruggere completamente tutte le pianti ne nelle primissime settimane di crescita.

-Miglior controllo delle piante nelle fasi più delicate della crescita.

I vasi di plastica sono i più pratici, economici e permettono un facile distacco del terriccio con le radici al momento del trapianto. L'ideale è avere una singola piantina per ogni vaso di 10-15 cm. di diametro.
Il vaso dovrà essere riempito con un terriccio di buona qualità (a reazione preferibilmente neutra) e il seme dovrà essere collocato circa a 0,5 cm. sotto terra (sono da evitarsi i metodi di germi nazione fuori dal terreno, come mettere i semi nel cotone umido, o simili, perché indeboliscono la piantina e si rischierebbe di danneggiare quest'ultima al momento della posa nel terreno). Il terreno dovrà essere mantenuto umido (ma l'acqua non deve mai ristagnare) e a una temperatura di almeno 15-18 gradi centigradi. Una buona tecnica colturale è quella di riporre i vasi in una serra o in un cassone riscaldato con letto caldo.
Dopo alcuni giorni (2-10 a seconda delle varietà, della temperatura, della composizione del terreno e dell'età del seme), le piantine comincieranno a uscire dal terriccio, con il guscio del seme ancora attaccato al fusto allo stato embrionale.
Con la caduta del guscio si apriranno i cotiledoni (foglie presenti nel seme) e subito dopo apparirà la prima coppia di vere foglie, un paio di foglioline opposte fra di loro, ognuna con il suo proprio picciolo (gambo fogliare).
Le paia di foglie successive spunteranno in formazioni opposte, e queste foglie saranno formate, nel secondo paio di 3 foglioline ognuna, nel terzo 5, e così via fino a 11-13 foglioline. (fig. 5 -6 -7)

Image5

Le giovani piante richiedono almeno 12-13 ore di luce al giorno, e durante i mesi di crescita risponderanno all'aumento delle ore di luce e della temperatura dell'aria e del terreno con un aumento nel vigore della crescita.
I semi di canapa potranno essere dunque piantati subito dopo l'equinozio di primavera (nel nostro emisfero), quando le ore di luce cominceranno a essere maggiori di quelle di oscurità. Se ricavate da talea (in Olanda sono in vendita talee radicate di numerose cv.), si cercherà di avere la miglior formazione dell'apparato radicale, mantenendo il terreno arieggiato e soffice.
Per le cv. da fibra e da seme, alla semina in pieno campo (più o meno fitta, fino ad alcune centinaia di piante per metro quadrato, per alcune cv. da fibra) è buona cosa far seguire una rullatura del terreno, per evitare che i semi vengano mangiati dagli uccelli o spazzati via dalla pioggia.
Per la coltivazione indoor, appena fuori dal terreno si daranno alle piantine 18 ore di luce al giorno. La canapa richiede una quantità d'illuminazione (Iumen) molto alta, e solo lampade al sodio o lampade a scarica (al sodio a a ioduri metallici) sono in grado di fornire uno spettro di luce adatto alla crescita e abbastanza lumen per una crescita rapida e vigorosa.
In Olanda sono in vendita, nei negozi specializzati, apparecchiature d'illuminazione studiate appositamente per questo scopo. Le lampade sono in genere di una potenza variabile fra i 400 e i 1000 Watt, ed emettono fra i 45000 ed i 140000 lumen (le piante riusciranno a sfruttare al massimo 1'80% dell' emissione totale)… Si stima una richiesta di 40.000 lumen per metro quadrato, quindi una lampada da 400 Watt potrà servire per un solo metro. Più lumen saranno forniti per metro quadrato (fino a 50000), maggiore sarà il raccolto finale.
La distanza dalle piante dovrà essere, a seconda della potenza e del tipo delle lampade (quelle a ioduri metallici emettono più calore, quindi dovranno essere un poco più distanti), fra i 60 e i 90 cm. Le lampade a ioduri metallici emettono maggior radiazioni nello spettro luminoso blu (utile allo sviluppo vegetativo); quelle al sodio hanno una maggior emissione nel giallo e rosso (fioritura). Una soluzione con buoni risultati sia nella crescita che in fioritura si ha usando 3-4 lampade al sodio ogni lampada a ioduri metallici.

NB: Nella prima edizione de "il canapaio" avevo erroneamente chiamato questo tipo di lampade "alogene". Chiedo scusa per l'errore. Le lampade alogene hanno una bassa emissione di lumen per Watt usato. Questo le rende costose da utilizzare ed inefficenti per una rapida crescita.

Se intorno alle pianti ne c'è abbastanza spazio, all'intersezione delle foglie con lo stelo cominceranno a crescere piccoli rami. Ad ogni pianta per la produzione di resina si dovrebbe concedere pieno spazio per sviluppare lunghi rami e un esteso apparato radicale per la produzione di fiori (dove è concentrata la maggior parte della resina).
Il tempo della semina (per una crescita successiva in esterni) va dalla fine di marzo (dopo l'equinozio di primavera) ai primi di giugno. Le piante seminate prima saranno più grandi e probabilmente più resistenti, ma il tempo di piantagione non influenza quello di fioritura, almeno per la maggior parte delle varietà non provenienti da zone equatoriali. Non è vero che, se seminata presto (febbraio- marzo) la pianta fiorirà prima. AI contrario, se troppo grande, la pianta impiegherà più tempo a sviluppare e a maturare le sue infiorescenze.

back to canapa

Configure this box!

  1. Login in
  2. Click here: snipsnap-portlet-1
  3. Edit this box
Help
For hints about formatting text see snipsnap-help.

Logged in Users: (0)
… and a Guest.



< June 2010 > (3-4_Semina)
SunMonTueWedThuFriSat
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Blogrolling:
>>Langreiter
>>Earl
>>henso
>>Java Blogs
>>Rickard

XHTML 1.0 validated
CSS validated
RSS 2.0 validated
RSS Feed

Powered by SnipSnap 1.0b2-uttoxeter


15px-Copyleft.svg>>punkabbestia