blog.punkabbestia.com
[ start | index | login or register ]
start > canapa > Controlli
CONTROLLI

In una coltivazione in ambienti artificiali sarà necessaria una serie di controlli costanti, per assicurarsi del regolare funzionamento degli impianti, della buona salute e della crescita regolare delle piante.

Prima di ogni tornata di piante bisognerà controllare lo stato delle lampade (le lampade a scarica hanno una vita di circa due anni, ma sarà meglio cambiarIe dopo circa un anno di utilizzo, quando l'emissione di luce si sarà cominciata a ridurre in modo sensibile), tutte le connessioni elettriche, il funzionamento dei ventilatori e degli estrattori. La disponibilità di un numero sufficiente di vasi; di terriccio, di argilla espansa, di perlite e di materiale organico, in quantità sufficiente per tutti i rinvasi. La disponibilità di fertilizzanti e eventuali pesticidi. Il buon stato sanitario (pulizia perfetta e mancanza assoluta di muffe, insetti o altro di estraneo) dei locali e la mancanza di infiltrazioni di luce nella piantagione. La mancanza di impegni che ci possano tenere lontano dalle piante per più di 2-3 giorni consecutivi.

Dalla posa dei semi in poi sarà necessario un controllo costante delle condizioni di salute e delle condizioni di crescita delle piante. Dovremo avere una visione quotidiana (o perlomeno tutte le volte che visiteremo la piantagione) della temperatura, dell'umidità dell'aria e del terriccio nei vasi, della presenza o meno di acqua nei sottovasi (toglierla!), della quantità di luce che arriva alle piante e dello spazio a loro disposizione, della mancanza di infestanti di qualunque genere e dello sviluppo costante e progressivo di tutti gli individui, segno che le condizioni di crescita sono regolari.

Dopo ogni rinvaso e, regolarmente, ogni settimana, verificare che il PH del terreno si mantenga entro livelli accettabili per un corretto assorbimento dei nutrimenti (6-7). Controllare anche il PH dell'acqua di irrigazione. Se all'acqua vengono aggiunti fertilizzanti, controllare il PH e l'EC, operazione indispensabile in coltivazioni idroponiche.

Sempre settimanalmente sarà bene controllare le connessioni elettriche di tutto l'impianto e il corretto funzionamento dei timer, accertarsi sempre che di "notte" il buio sia assoluto.

Alla raccolta, controllare che non ci siano parti di pianta con muffe o insetti (se presenti, devono essere immediatamente separate dal resto del materiale: potrebbero distruggere mesi di lavoro e di speranze mentre le piante seccano, o dopo, quando viene immagazzinato il materiale). Controllare anche le giuste condizioni del locale per l'essiccagione e dei contenitori per la conservazione.

Attenzione: prima di cominciare una coltivazione indoor ( o a maggior ragione in esterni), controllare anche che non ci siano insediamenti di industrie con un forte rilascio nell'atmosfera di gas solforosi e tluoridrici, a cui la canapa é particolarmente sensibile: le foglie perdono colore sino quasi all'imbianchimento, poi imbruniscono e seccano (non scoreggiate nella piantagione).

back to canapa

Configure this box!

  1. Login in
  2. Click here: snipsnap-portlet-1
  3. Edit this box
Help
For hints about formatting text see snipsnap-help.

Logged in Users: (0)
… and a Guest.



< June 2010 > (Controlli)
SunMonTueWedThuFriSat
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Blogrolling:
>>Langreiter
>>Earl
>>henso
>>Java Blogs
>>Rickard

XHTML 1.0 validated
CSS validated
RSS 2.0 validated
RSS Feed

Powered by SnipSnap 1.0b2-uttoxeter


15px-Copyleft.svg>>punkabbestia